Controllo certificato assicurazione auto da parte delle Forze dell'Ordine

Certificato assicurazione auto: è obbligatorio tenerlo sempre in auto?

I
n passato, c’era l’obbligo di esporre sul parabrezza del veicolo, all’interno della ''taschina'', il tagliando dell’assicurazione RC auto, un documento contenente il numero di targa, il tipo di veicolo e la data di scadenza della polizza.
L’RCA è una GARANZIA OBBLIGATORIA, che tutela dai rischi derivanti da eventuali danni causati dalla circolazione dei veicoli.

Ora è noto che dal 18 ottobre del 2015 il certificato di assicurazione è stato dematerializzato ma forse è meno noto che ancor oggi per poter circolare è obbligatorio custodirlo in auto o comunque averlo a disposizione in un qualsiasi device in formato digitale, oppure tenere con sé una semplicissima fotocopia, senza che il conducente possa essere sanzionato per il mancato possesso del certificato di assicurazione cartaceo in originale.

Il certificato assicurativo va esibito in caso di incidente ed è necessario per la compilazione del modulo CID, per la constatazione amichevole del sinistro, dal quale prelevare anche le informazioni dell’assicurazione e numero di polizza.

Come saranno effettuati i controlli?

I controlli verranno effettuati dalle Forze dell’Ordine che verificheranno, direttamente sul formato digitale o sulla copia stampata, il periodo per il quale è stato pagato il premio o la rata di premio, comprovando l’adempimento dell’obbligo di assicurazione RCA.

L’esistenza di una copertura assicurativa può in realtà essere verificata anche in tempo reale dalle Forze dell’Ordine mediante un collegamento telematico alla banca dati della Direzione Generale per la Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (istituita dall’art.1 c.1 lettera c) del decreto interministeriale n.110 del 9.8.2013).

Sanzioni per mancata esibizione documenti assicurativi

In questo caso, se si viene fermati e siamo sprovvisti della copia del certificato assicurativo possiamo essere sottoposti a sanzioni per violazione dell’articolo 180 CDS c.1 e c.7, ovvero per non aver esibito copia del documento valido (mancanza momentanea di documenti): si è passibili di una multa di € 85,50, sanzione che diventa € 42 in misura ridotta se pagata entro i 60 gg ed ulteriore riduzione del 30% se pagata entro i 5 gg a € 29,40.

Ora è noto che dal 18 ottobre del 2015 il certificato di assicurazione è stato dematerializzato ma forse è meno noto che ancor oggi per poter circolare è obbligatorio custodirlo in auto o comunque averlo a disposizione in un qualsiasi device in formato digitale, oppure tenere con sé una semplicissima fotocopia, senza che il conducente possa essere sanzionato per il mancato possesso del certificato di assicurazione cartaceo in originale.

Il certificato assicurativo va esibito in caso di incidente ed è necessario per la compilazione del modulo CID, per la constatazione amichevole del sinistro, dal quale prelevare anche le informazioni dell’assicurazione e numero di polizza.